Crea sito

Appunti di una Strega di Città

Tutto è magia per chi guarda il mondo con gli occhi di un Bambino

Tag

Febbraio

Imbolc – La vita che rinasce

Durante Il periodo di Imbolc quali sono i simboli e le decorazioni che possono trovare spazio nelle nostre case e sui nostri altari?

Mercoledì delle Ceneri

Questo è il giorno in cui inizia la quaresima cristiana.
Al di là dei significati di penitenza e pentimento cristiano vi sono dei simboli nella cerimonia a mio parere interessanti.

Bucaneve (Galanthus nivalis)

Il nome del genere (“Galanthus”) deriva da due parole greche: “gala” = latte (bianco come il latte) e “anthos” = fiore.
Il nome specifico (“nivalis”) fa riferimento alla sua precoce fioritura in mezzo alla neve.

La Croce di Brigid

Le sue origini sono antiche e incerte, ma sono precristiane. Brigid è la dea celtica del fuoco e della luce, e viene venerata proprio ad Imbolc (31 gennaio – 2 febbraio) perché porta la luce che finalmente vince il buio dell’inverno, permettendo alla primavera di cominciare di nuovo a farsi spazio. La luce e il calore sciolgono le nevi, fanno sbocciare i primi fiori. La croce di Brigid ha quindi una connessione chiaramente solare. I bracci di cui è fatta sono i raggi di luce che rappresentano la vita e le quattro stagioni, oltre che richiamare la bandiera dell’Ulster, una delle quattro contee d’Irlanda. La croce racchiusa dal cerchio, il simbolo della ruota che riporta a fasi alterne la luce e le tenebre nello scorrere del tempo.

Abete Rosso

L’ Abete rosso simboleggia la vita che rinasce e si rinnova; grazie alla sua capacita` di superare indenne e verde i duri inverni . Era utilizzato come simbolo prima nel periodo di Yule e in un secondo momento divento` un luccicante Albero di Natale. Anticamente a Genova le genti della montagna offrivano al Doge un ceppo d’ abete, il Doge versava sul tronco vino e confetti prima di accenderlo. Questa suggestiva cerimonia era chiamata “con fuoco”…

© 2019 Appunti di una Strega di Città — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑

error: No copia e incolla! Condividi tramite link