È un insieme di usanze di origine scozzese legate ai fuochi e alle fumigazioni, saining viene utilizzato come benedizione, protezione o consacrazione;questo insieme di riti fanno parte della magia scozzese che è per sua natura sincretica e animista.

– I fuochi sacri –

A Bealtainn e Samhinn vengono accesi fuochi sacri tra i quali si fanno passare i capi di bestiame e le persone per allontanare il male.
Con i fuochi di questi falò venivano riaccesi i focolai domestici.

– Nascita –

L’ostetrica usava benedire il giaciglio in cui la donna avrebbe partorito utilizzando un Peer-man acceso.
Il Peer- man è un ramo di pino lungo circa un metro impregnato di resina (del pino), produce un denso fumo nero, aromatico e dal profumo resinoso, veniva acceso e fatto roteare velocemente in senso orario per tre volte sopra il letto della partoriente.

– Fumigazioni –

Era usanza bruciare fasci di ginepro (più raramente veniva utilizzato il sorbo degli uccellatori) la mattina di Capodanno, tutte le finestre dovevano essere chiuse e gli abitanti dovevano restare radunati all’interno della casa tutti insieme, il fumo doveva impregnare tutta la casa e i suoi abitanti fino a che non fosse stato insopportabile e avesse reso difficile la respirazione a causa della tosse, solo allora venivano aperte le finestre e si lasciava entrare la fresca aria dell’anno nuovo.

Fonti:SAINING NOT SMUDGING- PURIFICATION AND LUSTRATION IN SCOTTISH FOLK MAGIC PRACTICE
• Sacred Smoke, Clear Away Negative Energies and Purify Body, Mind, and Spirit by Amy Blackthorn

Se il mio blog ti piace e lo trovi utile

offrimi un caffè:paypal.me/stregadicitta 

Potrebbe interessarti anche:
Fumigazioni e purificazioni.