La magia non è immediata e nemmeno prevedibile al 100%, per questo ogni volta che si decide d’interferire con l’energia dell’ universo si dovrebbe pensarci molto bene. Inoltre un incantesimo o un rito ben fatto richiede un dispendio di energie non indifferente, spesso è molto meno faticoso andarsi a prendere con le nostre mani quel che desideriamo. Molti pensano che servano dei doni particolari per poter praticare la magia, che si nasce con quei doni. E da qui nascono le fantasie delle streghe naturali o ereditarie, però tutto questo è appunto una fantasia , la magia è alla portata di chiunque sia ben motivato e abbia la costanza per imparare ad applicarla. Siamo abituati a vedere la magia come qualcosa di soprannaturale ma non è affatto così, la magia risponde alle leggi dell’ universo; e si sa l’ universo ripaga con la stessa energia che viene utilizzata quindi una magia cattiva porta cattiveria nella propria vita, una magia svogliata avrà un risultato svogliato, una magia fatta in modo approssimativo porterà a un risultato approssimativo. Anche se non credo nella legge del tre o nel temutissimo “colpo di ritorno” trovo alcuni incantesimi inutili e controproducenti più dannosi per chi li fa che per la “vittima”; legamenti, maledizioni, malocchi e simili sono da evitare per motivi tanto etici, quanto logici.I legamenti sono da evitare perché nella migliore delle ipotesi creano un amore falso e malato. Maledizioni e simili rischiano di ossessionarci e finiremo a vivere in attesa che accada qualcosa alla vittima, direi che ci riempiono la vita di veleno. La magia nei secoli ha perso anche la sua veste pagana, resistendo all’ inquisizione e adattandosi alla nuova religione principale, ed ecco che vecchi Dei sono diventati nuovi Santi e vengono ancora pregati, scongiurati e interpellati per avere “la grazia”, ultimamente stanno diventando di moda le segnature e le novene da recitare ai santi, come se ottenere la soluzione dei problemi o la guarigione fosse una cosa automatica. Sono certa che la preghiera e riti ripetuti da secoli siano carichi di potere, ma come sempre muovere queste energie non ci da la certezza al 100% della riuscita. Non si può sostituire una terapia medica con una segnatura, la si può sostenere e aiutare, ma mai sostituire; una novena recitata con la fede nel cuore ci aiuterà a sentirci meglio, ma il santo non ci risolverà tutti i problemi se noi non ci impegneremmo a risolverceli. Quindi per concludere direi che la magia ( in qualunque veste si presenti) è un mezzo per facilitare gli eventi, ma non è la soluzione facile per tutto e nemmeno un modo per non impegnarsi fisicamente per ottenere il risultato sperato.