Gli otto Sabbat, che si susseguono durante l’anno e che vengono celebrati da maghi e streghe.
Sono cerimonie molto belle e derivano da antiche feste religiose che in origine celebravano il cambiamento delle stagioni.
Il Sabbat, conosciuta anche come la “Grande Ruota solare dell’anno” o “Mandala della Natura “, sono stati celebrati in varie forme in quasi tutte le colture del mondo. Sono conosciuti con nomi diversi e spesso compaiono nella mitologia.
I quattro Sabbat maggiori (o grandi) corrispondono alle divisioni gaeliche e sono chiamati Candelora, Beltane, Lammas e Samhain. I quattro minori sono Equinozio di primavera, solstizio d’Estate, Equinozio d’Autunno e del Solstizio
Inverno.
A differenza dell’immagine che molte persone hanno dei ‘Sabba delle Streghe ‘, non costituiscono un momento in cui le streghe si riuniscono per eseguire orge, lanciare misteriosi incantesimi o preparare pozioni. (La magia avviene raramente, durante al Sabba.)
Il Sabbat, purtroppo, è stato anche confuso con le “Messe nere” sataniche o ” Sabbath nero”, l’idea sbagliata che ha la gente è il risultato di secoli di propaganda anti pagana della Chiesa, la paura, l’ignoranza e l’ immaginazione eccessiva degli scrittori fin dal Medioevo.
Una messa nera è in pratica una parodia satanica il rito principale del cattolicesimo e avrebbe incluso il sacrificio di bambini non
battezzati, perversioni sessuali, orge e recitazione indietro del Padre Nostro.
Niente di tutto questo accade sempre durante i ‘Sabba delle Streghe ‘. Nessun sacrificio (umano o animale), non c’è magia nera, non ci sono rituali anti-cattolico. I Sabbat sono semplicemente un momento in cui i Wiccan celebrano la natura, ballano, cantano, banchettano e onorano le divinità pagane della Vecchia Religione – soprattutto la Dea della fertilità e il suo consorte, il Dio Cornuto. In alcune tradizione Wiccan, la Dea è venerata nel Sabbat di primavera ed estate mentre il Dio Cornuto è onorato in autunno e inverno.
La conclusione di ogni Sabbat è un’esperienza spirituale intensa e sublime permette di rimanere in armonioso equilibrio con le forze di Madre Natura.