Luoghi incantati

  • Luoghi incantati

    La porta magica

    Quando alla fine del XVII secolo si stabili’ a Roma la regina Cristina di Svezia, non fu’ solo fondata l’Arcadia, ma si costruì all’Illustre convertita una cerchia di ermetici e di alchimisti. Luogo abituale dei loro “incontri” era la villa del marchese Massimiliano Palombara, e sul giardino si apriva la Porta Magica, testimonianza compiuta delle conoscenze alchemiche ed ermetiche di questi studiosi romani. Ora la porta è visibile nel giardino di piazza Vittorio Emanuele, la cosiddetta piazza Vittorio (quartiere praticamente attaccato alla stazione termini). Nelle descrizioni che seguono cercherò di descrivere al meglio la porta “dividendola” tra Frontone, architrave, stipiti, soglia e gradino. Il frontone della Porta Magica  I due…

  • Luoghi incantati

    Stonehenge

    Questo è Stonehenge. Notiamo qualche altro particolare: all'esterno del Sarsen Circle si rilevano due serie di buche "Z" e "Y", le prime a una distanza dal cerchio che varia fra metri 1,50 e metri 5. Le altre a circa 12 metri. La loro funzione rimane misteriosa.

error: No copia e incolla! Condividi tramite link