Ametista

Elemento: Acqua
Pianeti: Giove e Nettuno
Divinità: Bacco, Dionisio e Diana
Poteri: Sogni, Superare le dipendenze, Aiuta la convalescenza, Psichici, Amore, Protezione contro i ladri, Coraggio, Felicità

Usi Magici

Questa è una pietra ricca di antica magia e oggi gode ancora un’ampia popolarità come era 2000 anni fa.
Posto vicino al letto o indossata questa pietra allontana l’insonnia e gli incubi, sostituendoli con un riposo piacevole e facilita i sogni profetici; migliorando la qualità del sonno rende il risveglio più attivo e puntuale.
Questa è una pietra spirituale, priva di effetti collaterali negativi o associazioni con sentimenti come rabbia, violenza o eccessiva passione, è una pietra di pace e serenità. Quando ci si sente sopraffatti dallo stress tenete un ametista nella vostra mano sinistra (destra per i mancini) e lasciate che le sue vibrazioni calmanti vi ridonino la pace e la tranquillità; indossata a contatto con la pelle aiuta a evitare di trovarsi carichi di energie negative come stress, rabbia o rancore.
L’ametista calma le paure, aiuta a essere ottimisti, stimola le nostre riflessioni e la comunicazione con gli spiriti; aiuta a superare il senso di colpa e dona il buon senso.
Inoltre calma le tempeste emotive e in situazioni di potenziale pericolo vi aiuterà a pensare lucidamente; regala coraggio a chi l’indossa ed è un potente amuleto per i viaggiatori protegge contro i ladri, la malattia e il pericolo. [sì, ma voi metteteci del vostro per evitarli. Non vi renderà dei super eroi solo indossandola. N.d.T.]
Nella magia rinascimentale, ametiste con incisa l’immagine di un orso sono state indossate come amuleti protettivi.
Ai tempi dei greci e dei romani anelli di bronzo con incastonate le ametiste sono stati indossati per proteggersi dai malefici e magiche tazze scavate in questa pietra sono state utilizzate come rimedio per ogni tipo di dolore o malattia , era sufficiente bere al loro interno.
Essendo una pietra così spirituale viene spesso indossata durante la meditazione o posta sull’altare, spesso prima viene caricata e programmata passandola su una candela bianca e sul fumo del legno di sandalo.
Viene utilizzata anche per affinare il ” sesto senso”; per questo intento spesso viene posta insieme ai tarocchi o agli altri strumenti per la divinazione e viene indossata durante il consulto per aumentare sia il potere degli strumenti che la consapevolezza nel consultante; essendo anche una pietra portatrice di saggezza aiuterà a decifrare e utilizzare al meglio le informazioni che si capteranno durante le meditazioni e le divinazioni.
Le punte di ametista vengono utilizzate per migliorare la memoria, aguzzare l’ingegno, per alleviare il mal di testa [fosse vero n.d.t.].
é anche la pietra degli innamorati, se una donna regala al suo uomo un ametista lavorata a forma di cuore e montata nell’ argento si garantirà un amore sincero e duraturo.
Un uomo single in cerca del vero amore potrà portare a contatto con la pelle un ametista per attirare le donne che stanno cercando l’amore.
Il folklore la descrive come una pietra che porta alla castità , ma ciò è legato solo all’ ideale dell’ amore perfetto che era platonico ; oramai i più vedono il sesso come una forma sana e naturale nell’ amore monogamo per cui questo suo aspetto sta sparendo.
L’ametista trova il suo utilizzo anche nel favorire la prosperità e negli incantesimi per favorire il successo delle nuove imprese o la giustizia nel caso si fosse coinvolti in azioni legali.
Centinaia di anni fa l’ametista veniva leccata e strofinata sulla pelle per evitare le imperfezioni; adesso viene utilizzata negli incantesimi per aumentare il fascino.
Il nome deriva dal greco amethystos che significa ” colui che non si ubriaca “, in quanto attribuivano a questa pietra la capacità di rendere immune dagli effetti dell’alcool chiunque ne portasse un pezzo con se.

Pulizia e caricamento

Non va esposta ad alte temperature o alla luce diretta del sole.
Si può mettere in acqua ed esporla alla luce della luna.
Andrebbe conservala separata dalle altre pietre possibilmente avvolta in un panno perché nonostante sia una pietra abbastanza resistente potrebbe segnarsi e rovinarsi.

Un incantesimo con l’ametista

Quando vi trovate emotivamente sconvolti e sentite di non farcela più a sopportare il dolore, prendete un’ ametista e andate in un luogo aperto e un po’ isolato.
Afferrate la pietra nella mano sinistra (il contrario per i mancini) e concentratevi sul vostro dolore, sentite che prende forma ad altezza del vostro stomaco. Ora visualizzate questo ammasso di energia che attraverso il vostro braccio entra nella pietra.
Quando vi sentite pronti lanciate lontano la pietra con un urlo liberatore.
Prendetevi qualche momento per meditare, tranquillizzarvi e ringraziare la terra.
Poi voltatevi e lasciate la pietra dietro di voi, non cercatela, lasciate che la terra possa assorbire l’energia negativa.
Non tornate a cercare la pietra nemmeno in un secondo momento.

Fonte: Cunningham’s Encyclopedia of Crystal, Gem & Metal Magic by Scott Cunningham
Traduzione dall’ Inglese di Appunti di una Strega di Città (la traduzione dell’incantesimo, e in generale del testo, non è letterale ma è stato rielaborato secondo il mio pensiero e occasionalmente è stato arricchito da informazioni e punti di vista personali)

Se il mio blog ti piace e lo trovi utile

offrimi un caffè:paypal.me/stregadicitta 

Può interessarti anche:
La leggenda di Ametista